Al Muse Si Sta Bene 440×216

3 Dicembre 2018

Per celebrare la Giornata internazionale delle persone con disabilità – proclamata dall’ONU nel 1981 per promuovere i diritti e il benessere delle persone con disabilità e favorire una più diffusa conoscenza di questi temi – il MUSE diventa vetrina di buone pratiche di inclusione e coesione sociale che gli enti e le associazioni di settore promuovono quotidianamente.

Dai laboratori creativi alle microconferenze, dal bar al buio ai percorsi bendati o in carrozzina, i partecipanti potranno vivere numerose esperienze per rendere la diversità parte della normalità, mettendo al centro la dignità e il valore della persona.

Non solo quindi un museo pensato per tutti, ma anche raccontato e vissuto in prima persona da tutti.
Da non perdere:

alle 18 concerto della band Rock Spectrum cover band nata nel laboratorio “Mente Locale”, progetto allo sviluppo delle abilità sociali di ragazzi con neurodiversità
 
alle 18.30 evento conclusivo “Noi come supereroi. La normalità è sopravvalutata” con Mirko Toller, protagonista insieme a Checco Zalone della campagna per la lotta alla SMA, l’atleta paraolimpico Giacomo Bertagnolli, e altri ospiti a sorpresa.
Al MUSE si sta bene.